I glucocorticoidi sono degli ormoni steroidei sintetizzati nella corteccia surrenalica che giocano un ruolo essenziale per il sistema immunitario del cane e del gatto: secondo recenti studi potrebbero influenzare il processo tumorale, coadiuvando le terapie contro il cancro.

In quest’articolo riportiamo alcune informazioni utili per tutti medici veterinari che si trovano alle prese con animali da compagnia malati.

L’impiego di questi ormoni steroidei potrebbe produrre effetti nei tumori ematopoietici degli animali, tra cui le leucemie, i linfomi e il mieloma multiplo.

In particolare, si potrebbero dimostrare molto efficaci nel ridurre gli effetti indesiderati di chemioterapia e radioterapia.

Tuttavia, dobbiamo segnalare che sono state riscontrate anche delle controindicazioni in numerosi casi, perciò, sono necessari ulteriori studi prima di poter confermare questa ipotesi nel trattamento dei tumori nei cani e nei gatti.

Glucocorticoidi contro il cancro nel cane e nel gatto: come influenzano i processi tumorali?

I glucocorticoidi (GC), sia naturali che sintetici, esercitano la loro funzionalità nell’organismo attraverso il recettore citoplasmatico dei glucocorticoidi, presente nella maggior parte delle cellule.

Dopo il legame, il complesso GC-recettore viene trasportato al nucleo della cellula, dove il legame con le risorse di risposta GC-specifiche o con altri componenti trascrizionali può attivare o reprimere la trascrizione genica.

È stato dimostrato che i GC sintetici (tra cui il prednisone/prednisolone e il desametasone) inducono l’apoptosi dei linfociti maligni e sono quindi proceduralmente precoci nei tumori ematopoietici umani e veterinari, tra cui leucemie, linfomi e mieloma multiplo.

I glucocorticoidi possono influenzare il processo tumorale nel cane e nel gatto
I glucocorticoidi possono influenzare il processo tumorale nel cane e nel gatto

L’impiego dei glucocorticoidi all’interno di terapie tumorali di supporto per cani e gatti

I glucocorticoidi sono spesso utilizzati come coadiuvanti per ridurre gli effetti avversi della chemioterapia e della radioterapia.

Nell’uomo, è stato dimostrato che i GC aumentano il desiderio, riducono il vomito, la nausea e la perdita di peso, minimizzano l’affaticamento, riducono l’ostruzione ureterale e alleviano il dolore osseo associato alle metastasi.

Allo stesso modo, e sulla base degli stessi studi, i glucocorticoidi vengono applicati anche in medicina veterinaria per molte di queste stesse cause, in particolare per minimizzare gli effetti gastrointestinali della chemioterapia.

Nonostante l’uso ricorrente dei GC, i meccanismi con cui riducono la nausea e il vomito non sono del tutto noti.

Nell’uomo, ci sono molte congetture: livelli fisiologicamente bassi di GC sono stati associati a nausea e vomito, che possono essere potenzialmente esacerbati durante la procedura con la chemioterapia o la radioterapia.

Inoltre, gli effetti antinfiammatori possono potenzialmente ridurre questi segni gastrointestinali, come altri farmaci antinfiammatori (ad esempio, è stato dimostrato che i GC diminuiscono la produzione di serotonina, bloccando la trasmissione della risposta al vomito).

Infine, i GC inibiscono la formazione di altre sostanze correlate alla risposta al vomito, come la prostaglandina e la sostanza P.

L’uso migliore dei glucocorticoidi e il loro ruolo nella procedura palliativa per i cani e i gatti affetti da cancro non sono ancora stati completamente definiti.

Controindicazioni derivanti dall’impiego di glucocorticoidi

L’uso dei glucocorticoidi in oncologia veterinaria è ostacolato dai possibili effetti avversi e dal conseguente impatto sulla qualità di vita del paziente e del proprietario.

Nei cani, gli effetti avversi più comuni dei GC sistemici sono stati riportati come polidipsia, poliuria, vomito, diarrea e polifagia. Tra gli effetti avversi meno comunemente riportati vi sono l’ansimare, le alterazioni comportamentali, il ritardo della guarigione e l’iperadrenocorticismo iatrogeno (malattia di Cushing).

Altre ricerche indicano che dosi antinfiammatorie di glucocorticoidi per via orale possono influenzare la funzione cardiaca nei cani, ma non nei gatti, aumentando la pressione sanguigna e il post carico cardiaco.

Il diabete mellito indotto dal prednisolone è stato segnalato in circa il 10% dei gatti trattati con prednisolone ad alte dosi (≥ 1,9 mg/kg/die per > 3 settimane), ma questo fenomeno è raramente segnalato nei cani.

Dati i vari potenziali effetti avversi dei glucocorticoidi, ogni paziente deve essere attentamente considerato in base anche alla sua anamnesi, prima di eseguire prescrizione di GC per qualsiasi cane o gatto.

Rischio di sviluppo di una resistenza e perdita di risposta nei processi tumorali

Sebbene la resistenza alla chemioterapia o alla radioterapia indotta dai GC possa essere preoccupante, si potrebbe addirittura sviluppare una resistenza ai glucocorticoidi, con conseguente riduzione o perdita della risposta.

Sembra che il meccanismo più comune di resistenza ai GC sia la disregolazione dei componenti pro- e anti-apoptotici, integrati BCL2 (B-cell lymphoma 2), BIM (BCL-2-like protein 11) e MCL1 (B-cell leukemia myeloids).

In alternativa, i cambiamenti nella trascrizione generale, la repressione dei geni del periodo cellulare e le alterazioni nella regolazione dei recettori GC possono potenzialmente svolgere un ruolo nello sviluppo della resistenza.

Purtroppo, sembra che i meccanismi di resistenza al GC siano specifici per ogni tipo di tumore veterinario, precludendo un approccio ad ampio spettro per ridurre la resistenza al GC.

Articolo completo in inglese: https://todaysveterinarypractice.com/oncology/the-role-of-glucocorticoids-and-nsaids-in-cancer-treatment-for-dogs-and-cats/

Se hai trovato utile questo articoli e apprezzi il lavoro che svolgiamo ogni giorno per te, ricordati di mettere Mi Piace alla nostra pagina Facebook e di consigliarci a un/una collega.

Condividi con chi ama gli animali!

Condividi l'articolo

SCARICA LA GUIDA PER INIZIARE SUBITO AD OTTENERE NUOVI CLIENTI

Ti è piaciuto questo articolo?

Se la risposta è SI, ti chiediamo un piccolo gesto cliccando su “Segui la pagina/Follow Page” Facebook, qui in basso. Sapremo così che il nostro lavoro ti è stato utile.

Related Posts

Le tartarughe di terra sono affascinanti creature che possono portare gioia e soddisfazione a chi le ...
Veterinario Vicino a Me
21 November 2023
Ti sei mai chiesta/o se il prezzo che applichi per tuoi servizi sia corretto? Bella domanda ...
Veterinario Vicino a Me
20 August 2023
Se siete amanti dei gatti e desiderate garantire loro una vita felice e sana, una delle decisioni ...
Veterinario Vicino a Me
7 August 2023

Related Posts

Le tartarughe di terra sono affascinanti creature che possono portare gioia e soddisfazione a chi le ...
Veterinario Vicino a Me
21 November 2023
Ti sei mai chiesta/o se il prezzo che applichi per tuoi servizi sia corretto? Bella domanda ...
Veterinario Vicino a Me
20 August 2023
Se siete amanti dei gatti e desiderate garantire loro una vita felice e sana, una delle decisioni ...
Veterinario Vicino a Me
7 August 2023

Condividi l'articolo

SCARICA LA GUIDA PER INIZIARE SUBITO AD OTTENERE NUOVI CLIENTI